Itinerari

ASCENSIONI

CIMA SALIMMO

     3:00 Ore          900mt        Difficile
Dal rifugio si prosegue fino a conca Pozzuolo, in seguito il sentiero sembra quasi scomparire fino a bocchetta di Valbione. Da qui seguendo approssimativamente la cresta formata da rocce rotte e massi accatastati, si raggiunge l’imponente croce posizionata sulla vetta. La cima si può raggiungere anche per le più faticose, complicate ed impegnative via direttissima per la parete nord e per la pala ghiacciata della parete nord.

CALOTTA

     4:00 Ore          1000mt        Molto Dif.
Dalla conca Pozzuolo si segue l’itinerario per il Salimmo, deviando poi per bocchetta dei Buoi e continuando verso la bocchetta della Calotta. A questo punto si prosegue lungo la cresta fino alla vetta segnalata da una statuetta. Per effettuare questa escursione sono utili corda, picozza e ramponi. E’ possibile affrontare la Calotta anche dalla via diretta per la parete nord o per la cresta rocciosa nord est.

TRAVERSATA BOCCHETTA DEI BUOI – BIVACCO SPERA

     4:00 Ore          1300mt        Difficile
Gita poco frequentata in ambiente vario e selvaggio su sentieri poco tracciati. Da conca Pozzuolo, per successivi ripiani si arriva alla bocchetta dei Buoi attraverso un ripido canale erboso. Su terreno inizialmente morenico, si scende poi su terreno erboso fino al bivacco Spera. Da qui è possibile poi proseguire sino alla val d’Avio.

ESCURSIONI

RIF. CORNO D’AOLA – CONCA POZZUOLO

     0:30 Ore          200mt        Turistico
Partendo dal rifugio si tratta di una semplice passeggiata su un sentiero a mezza costa, ben segnalato, piuttosto largo, ben tenuto e praticamente pianeggiante. Molto frequentato ed adatto a famiglie, è un percorso ampiamente panoramico effettuabile anche in mezza giornata.

CONCA POZZUOLO – BOCCHETTA DI CASOLA

     1:00 Ore          200mt        Turistico
Da conca pozzuolo si prosegue lungo il sentiero piuttosto ripido e zigzagante,con fondo erboso che si alterna ad uno morenico, fino alla bocchetta di Casola. Per il ritorno si può percorrere lo stesso itinerario dell’andata, oppure si può scendere lungo il fondovalle di Valbione, altrimenti dalla bocchetta con ripido e franoso sentiero si scende verso le baite di Casola per poi rientrare facilmente a Pontedilegno.

RIF. CORNO D’AOLA – POSTAZIONI MILITARI

     1:00 Ore          150mt        Turistico
Il rif. Corno d’Aola è edificato proprio sui ruderi del vecchio forte militare della prima guerra mondiale, per questo nei dintorni di tutto il rifugio, lungo il sentiero che porta a conca Pozzuolo e risalendo la pista da sci chiamata Angelo, si possono visitare numerose trincee, ruderi e fortificazioni utilizzate durante la prima guerra mondiale.

SCI ALPINISMO

PONTEDILEGNO – RIF. CORNO D’AOLA

     1:30 Ore          800mt        Buon Sciatore
Si sale lungo la strada nel bosco che parte proprio dietro gli impianti di Pontedilegno per una lunghezza di circa 8 km. Una volta raggiunto il rifugio ci si immette sulla pista nera del Corno d’Aola che riporta direttamente ai parcheggi di Pontedilegno

CIASPOLE

PONTEDILEGNO – RIF. CORNO D’AOLA

     2:00 Ore          800mt        Turistico
Come per lo sci alpinismo, si sale lungo la strada nel bosco che parte proprio dietro gli impianti di Pontedilegno per una lunghezza di circa 8 km. Per il rientro è consigliabile effettuare ancora lo stesso percorso oppure utilizzare la seggiovia. Il percorso è fattibile e molto frequentato anche con salita in seggiovia e la più facile discesa lungo la strada fino a Pontedilegno.

MOUNTAIN BIKE

PONTEDILEGNO – RIF. CORNO D’AOLA

     1:30 Ore          800mt        Medio
Si sale lungo una strada sterrata sempre all’interno del bosco, ex mulattiera militare.